SCOPERTE / A San Severino Marche (MC) torna alla luce una necropoli romana

L’area sepolcrale, individuata durante gli scavi preventivi per la realizzazione di un supermercato a San Severino Marche (MC), ha restituito 14 sepolture databili ai primi due secoli dell’impero. I defunti erano stati per la massima parte cremati. Rinvenuti anche lucerne e monete, uno specchio, un anello e vari oggetti di corredo tra cui aghi crinali e da cucito, steli da fuso e fuseruole in osso, utensili da lavoro. Continua a leggere SCOPERTE / A San Severino Marche (MC) torna alla luce una necropoli romana

SCOPERTE / Dall’acropoli di Velia spuntano i resti del tempio arcaico di Atena insieme a elmi ed armi della battaglia di Alalia (VI secolo a.C.) [FOTO, VIDEO]

Straordinarie scoperte dal sito archeologico di Velia, l’antica città di Elea fondata dai profughi greci di Focea nel VI secolo a.C. su un promontorio tra Punta Licosa e Palinuro, oggi nel comune di Ascea, in provincia di Salerno. Dagli scavi in corso sono riemersi i resti del primo tempio dedicato ad Atena e, al suo interno, elmi ed armi offerte alla dea dopo la battaglia di Alalia, combattuta tra il 541 e il 535 a.C. circa al largo del mar Tirreno, tra la Corsica e la Sardegna, dagli stessi Focesi contro una coalizione di Cartaginesi ed Etruschi. Continua a leggere SCOPERTE / Dall’acropoli di Velia spuntano i resti del tempio arcaico di Atena insieme a elmi ed armi della battaglia di Alalia (VI secolo a.C.) [FOTO, VIDEO]

ARCHEOASTRONOMIA / Le antiche tombe giapponesi? Orientate verso il Sole nascente: lo svela uno studio del Politecnico di Milano

Il Politecnico di Milano ha utilizzato le immagini satellitari per studiare l’orientamento di antiche tombe giapponesi, alle quali l’accesso è solitamente vietato. I risultati mostrano che le tombe sono orientate verso l’arco del Sole nascente, la divinità che gli imperatori giapponesi collegavano all’origine mitica della loro dinastia. Continua a leggere ARCHEOASTRONOMIA / Le antiche tombe giapponesi? Orientate verso il Sole nascente: lo svela uno studio del Politecnico di Milano

SCOPERTE / A Tarquinia una tomba “gemina” svela eccezionali corredi

La tomba, costituita da due camere indipendenti affiancate quasi identiche, si trova nel cuore della necropoli dei Monterozzi e risale alla prima metà del VII secolo a.C. Al suo interno, decine di vasi e coppe, alcuni decorati con incisioni e dipinti in stile etrusco-geometrico, una statuetta fittile raffigurante una donna piangente e molti altri oggetti. Continua a leggere SCOPERTE / A Tarquinia una tomba “gemina” svela eccezionali corredi

ARCHEOLOGIA / Scoperta ad Assuan una tomba del periodo greco-romano con 20 mummie [FOTO]

Nuova importante scoperta del team congiunto italo-egiziano nell’ambito della Egyptian-Italian Mission at West Aswan (EIMAWA) guidata da Patrizia Piacentini (Università degli Studi di Milano): una grande tomba (denominata AGH032) risalente al Periodo greco-romano, che, sebbene depredata in antichità, conserva ancora circa 20 mummie e molti materiali interessanti. Continua a leggere ARCHEOLOGIA / Scoperta ad Assuan una tomba del periodo greco-romano con 20 mummie [FOTO]

ARCHEOLOGIA / Nasce “ArcheoComuni”, un nuovo network per valorizzare i beni archeologici della Sardegna

L’Anci Sardegna, l’Associazione che rappresenta i Municipi sardi, e Fondazione Mont’e Prama, organismo nato lo scorso luglio per iniziativa di Ministero della Cultura, Regione e Comune di Cabras (Oristano) allo scopo di gestire le statue dei Giganti e il parco archeologico di Tharros, hanno siglato un accordo di collaborazione che porterà alla nascita del network “ArcheoComuni”, che sarà chiamato a sviluppare la redazione e l’aggiornamento delle carte archeologiche degli enti locali e la loro integrazione per ambiti territoriali. Continua a leggere ARCHEOLOGIA / Nasce “ArcheoComuni”, un nuovo network per valorizzare i beni archeologici della Sardegna

LIBRI / La Scozia “crocevia di nazioni”: viaggio nella Storia tra reperti mozzafiato, dai Vichinghi al Medioevo

Lungi dall’essere isolata e compressa, a nord, dai due limes eretti in epoca romana, la Scozia è stata in realtà un importante crocevia di culture e civiltà: dai Celti ai Pitti, dai Romani alle popolazioni scandinave, passando per i Britanni e gli Anglosassoni. La composita e ricchissima identità del Paese, che si forma in età altomedievale, è ora oggetto di una splendida pubblicazione, “Crucible of Nations: Scotland from Viking Age to Medieval Kingdom”, promossa da National Museums Scotland e firmata dal ricercatore Adrián Maldonado. Continua a leggere LIBRI / La Scozia “crocevia di nazioni”: viaggio nella Storia tra reperti mozzafiato, dai Vichinghi al Medioevo

ARCHEOZOOLOGIA/ Pompei, al via il restauro del cavallo ritrovato nel 1938 [FOTO / VIDEO]

Iniziati i restauri, grazie alle nuove tecnologie, dello scheletro del cavallo rinvenuto a Pompei da Amedeo Maiuri nel 1938 durante lo scavo di una stalla a sud di via dell’Abbondanza. Previsto, al termine, un nuovo allestimento in situ e la realizzazione di un modello 3d per ipovedenti che racconterà in braille la storia del reperto. Continua a leggere ARCHEOZOOLOGIA/ Pompei, al via il restauro del cavallo ritrovato nel 1938 [FOTO / VIDEO]

SCOPERTE / Un guerriero di nome Harnste: un’iscrizione etrusca nascosta nell’elmo svela il nome del suo proprietario [FOTO / VIDEO]

Un’iscrizione etrusca nascosta per circa 2400 anni all’interno di un elmo appartenente al corredo della Tomba 55 di Vulci svela il nome del suo proprietario: Harnste. E offre nuovi dati per la ricostruzione dell’arte della guerra nel mondo etrusco-italico della metà del IV secolo a.C. L’entusiasmante scoperta è stata resa nota dal Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia Continua a leggere SCOPERTE / Un guerriero di nome Harnste: un’iscrizione etrusca nascosta nell’elmo svela il nome del suo proprietario [FOTO / VIDEO]

SCAVI / Chieti, sotto la piazza spunta una ricca sepoltura femminile ellenistica

Una ricca tomba femminile del IV secolo a.C. torna alla luce in piazza San Giustino a Chieti. Al suo interno, i resti di una donna minuta sontuosamente abbigliata e ingioiellata, e accompagnata da un corredo di vasellame e ceramiche d’importazione. Continua a leggere SCAVI / Chieti, sotto la piazza spunta una ricca sepoltura femminile ellenistica

SCAVI / Fiume Stella, dall’area del ponte romano lungo la via Annia “spunta” un giavellotto dell’età del Bronzo [FOTO / VIDEO]

Nuovi risultati dalle indagini che si sono concentrate nelle acque del comune di Palazzolo dello Stella (Udine), oggetto i resti del ponte della antica via Annia (II secolo d.C.). Le scoperte giungono a conclusione della 10^ campagna di Archeologia Subacquea del progetto Anaxum condotto dall’Ateneo di Udine con la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio FVG. Continua a leggere SCAVI / Fiume Stella, dall’area del ponte romano lungo la via Annia “spunta” un giavellotto dell’età del Bronzo [FOTO / VIDEO]

TECNOLOGIE / San Galgano, l’Abbazia “rivive” nel tempo grazie ai visori VR

visori VR, i visitatori potranno apprezzare nei dettagli il celebre monumento fondato nel XIII secolo, accompagnati da tre guide virtuali d’eccezione: il colono ottocentesco Giovanni Petrucci, Ugolino di Maffeo – cui si deve il completamento dell’abbazia nel 1278 – e un archeologo di oggi. Continua a leggere TECNOLOGIE / San Galgano, l’Abbazia “rivive” nel tempo grazie ai visori VR

NUOVI MEDIA / I beni archeologici del Lazio Meridionale a portata di mouse grazie alla piattaforma digitale “Lazio Antico”

La piattaforma digitale, attingibile all’indirizzo http://www.lazioantico.it, rende consultabili  epigrafi, sculture, decorazioni architettoniche, pavimentali e parietali censite tra il 2018 e il 2021 in 215 comuni del Lazio analizzando 69 contesti territoriali attribuibili a tutte le antiche città del settore indagato. Schedati oltre 10mila oggetti e in totale di oltre 41mila presenze archeologiche e monumentali, tra cui i resti di 160 edifici e complessi, di cui sono state ricomposti architettura e arredi. Continua a leggere NUOVI MEDIA / I beni archeologici del Lazio Meridionale a portata di mouse grazie alla piattaforma digitale “Lazio Antico”

SCOPERTE / Trovata in Liguria la più antica sepoltura di una neonata in Europa: ribattezzata “Neve”, ha 10.000 anni

Rinvenuta in una grotta in Liguria, la neonata – soprannominata “Neve” – è vissuta circa 10.000 anni fa: aveva tra 40 e 50 giorni al momento della morte ed è stata seppellita insieme ad un corredo di ciondoli e perline. La scoperta permette di fare luce sull’antica struttura sociale e sul comportamento funerario e rituale dei cacciatori-raccoglitori nella prima fase del Mesolitico. Continua a leggere SCOPERTE / Trovata in Liguria la più antica sepoltura di una neonata in Europa: ribattezzata “Neve”, ha 10.000 anni

SCOPERTE / Trovata in Baviera la tomba di un antico cavaliere sepolto con un originale pettine “africano”

Due ricche tombe risalenti al VI secolo d.C., una delle quali appartenente a un cavaliere, sono state rinvenute nella città di Deiningen, in Baviera, territorio che in quell’epoca era controllato dagli Alamanni. Nel corredo, un originale pettine d’avorio ornato con motivi animalistici di probabile origine africana getta nuova luce sulle connessioni tra Europa e Africa nell’alto Medioevo. Continua a leggere SCOPERTE / Trovata in Baviera la tomba di un antico cavaliere sepolto con un originale pettine “africano”

ARCHEOLOGIA / Vasche per il vino e acquedotti degli Assiri: ecco le ultime scoperte dell’Ateneo friulano nel Kurdistan iracheno [VIDEO / FOTO]

Presentati i risultati della campagna di scavo 2021 condotta dall’Università di Udine nel Kurdistan iracheno. Gli archeologi hanno riportato alla luce le vasche per il vino e gli acquedotti degli Assiri. Online la visita virtuale al sito di Faida. Continua a leggere ARCHEOLOGIA / Vasche per il vino e acquedotti degli Assiri: ecco le ultime scoperte dell’Ateneo friulano nel Kurdistan iracheno [VIDEO / FOTO]

SCOPERTE / Una borsa e pochi averi: ecco il tesoro dell'”ultimo fuggiasco” di Ercolano [FOTO / VIDEO]

Dopo il ritrovamento dello scheletro di un uomo sull’antica spiaggia di Ercolano – ribattezzato “L’ultimo fuggiasco” -, lo scavo ha riportato alla luce una piccola borsa con i suoi averi accanto alla vittima. L’analisi antropologica dei resti, così come del contesto archeologico e vulcanologico, forniranno informazioni cruciali per ricostruire gli ultimi istanti di vita e della morte di questo antico ercolanese e, più in generale, il quadro d’insieme di ciò che accadde in quel fatidico giorno del 79 d.C. Continua a leggere SCOPERTE / Una borsa e pochi averi: ecco il tesoro dell’”ultimo fuggiasco” di Ercolano [FOTO / VIDEO]

SCOPERTE / Polonia, trovato un ciondolo d’avorio di 41.500 anni: è il più antico gioiello decorato mai rinvenuto in Eurasia

Risalente a 41.500 anni fa e trovato in una grotta in Polonia, è un ciondolo d’avorio decorato da 50 puntini che disegnano una curva circolare irregolare. L’analisi del reperto – guidata da studiosi dell’Università di Bologna – amplia le nostre conoscenze sui tempi di comparsa di questi oggetti realizzati dai primi Homo sapiens arrivati in Europa Continua a leggere SCOPERTE / Polonia, trovato un ciondolo d’avorio di 41.500 anni: è il più antico gioiello decorato mai rinvenuto in Eurasia

MOSTRE / A Mantova riemerge l’antica città “nascosta”

Esposti al Museo Archeologico Nazionale di Mantova i risultati degli ultimi scavi cittadini a pochi mesi dalla loro scoperta. Tra i ritrovamenti più importanti, l’insediamento dell’età del Bronzo trovato nel cantiere di Gradaro-Fiera Catena e la sepoltura infantile longobarda, con ricco corredo, di via Rubens. Continua a leggere MOSTRE / A Mantova riemerge l’antica città “nascosta”

ARCHEOLOGIA /  “Aqua Traiana”, un libro illustra i risultati delle indagini sull’acquedotto Traiano-Paolo

Si presenta a Roma il volume “Aqua Traiana. Le indagini fra Vicarello e Trevignano Romano. Nuove acquisizioni e prospettive di studio sull’acquedotto Traiano-Paolo”. L’acquedotto fu costruito dall’imperatore Traiano nel 109 d.C. per rifornire Trastevere e, caduto in parziale abbandono nel Medioevo, fu riattivato dagli ingegneri pontifici sotto papa Paolo V nel 1612, in funzione dello sviluppo del complesso del Vaticano. Il libro fa il punto sugli scavi del ‘Progetto Pilota’, realizzato fra il 2019 e il 2021. Continua a leggere ARCHEOLOGIA /  “Aqua Traiana”, un libro illustra i risultati delle indagini sull’acquedotto Traiano-Paolo